Bed and breakfast salento


Vai ai contenuti

altro

Ricette salentine

Ricotta forte
Quella che noi chiamiamo nel nostro gergo " ricotta forte" rappresenta un condimento che viene usato spesso durante i mesi più freddi per condire, insieme al sugo di pomodoro, la pasta fatta in casa.
Adesso vi dirò come farla.
Prendiamo una bella ricotta, possibilmente ancora nella sua vaschetta di plastica traforata e lasciamola scolare ben bene affinché il siero di cui è ancora impregnata vada via.
Ora prendiamo una bella coppa grande e, aiutandoci con un cucchiaio di legno, schiacciamola e rimestiamola ben bene.
Il cucchiaio di legno usato non dobbiamo lavarlo ma conservarlo, ad esempio in una busta per alimenti.
Ora poniamo il tutto in un punto caldo della casa, tenendo presente che per qualche giorno la ricotta emanerà un odore forte e poco gradevole.
Dopo qualche giorno tale odore andrà gradualmente diminuendo.
La ricotta andrà rimescolata almeno un paio di volte al giorno, sempre con lo stesso cucchiaio e senza mai lavarlo.
La nostra ricotta sarà pronta quando avrà cambiato colore, cioè sarà diventata color avorio e avrà messo fuori delle goccioline di grasso, tipo olio. Il suo odore sarà forte ma non maleodorante come i primi giorni.


Pane
INGREDIENTI
700 gr Farina 00
25 gr Lievito
350 ml Acqua tiepida
Q.b. Olio
1 cucchiaino Zucchero
q.b. Sale

In una ciotola sciogliere il lievito, precedentemente sbriciolato con le mani, con dell'acqua tiepida. Aggiungere un cucchiaino di zucchero ( aiuterà la lievitazione) ed un filo d'olio, mescolare il tutto. Quindi aggiungere pian piano la farina e contemporaneamento il sale, sino ad ottenere un impasto molto morbido. Lasciare lievitare in un posto caldo sino al raddoppio dell'impasto. Dopodiché rimpastare dando la forma al pane, fare lievitare ancora ed infornare possibilmente in una teglia antiaderente, sempre a forno caldo, a 220°. La giusta temperatura varia anche a seconda del tipo di forno utilizzato, se ci accorgiamo dopo 10-15 minuti che il pane inizia già a dorarsi abbassiamo a 180° la temperatura. Lasciare cuocere per circa 40-45 minuti, dopodichè tirarlo fuori dal forno e posizionarlo su di una griglia o qualcosa che gli permetta la traspirazione così da tirar fuori tutto il vapore.



Home Page | Camere e prezzi | Servizi | Regolamento interno | Contatti | Vacanze nel salento | Ricette salentine | Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu